SCUOLE SECONDARIE

La visita d’istruzione al Museo Africano può costituire parte integrante di:

  • unità di apprendimento di storia, geografia, cittadinanza e costituzione, arte e immagine, musica, IRC previste nel curricolo formale
  • progetti Convivenza Civile previsti nei POF con attività personalizzate, definite di comune accordo tra docenti e staff educativo del museo
  • progetti Accoglienza, per contribuire, ad inizio anno scolastico, alla creazione di un contesto emotivo e relazionale coinvolgente e per permettere ai docenti di osservare ogni alunno, relativamente alla sfera cognitiva, emotiva e relazionale, per verificarne in seguito i progressi fatti.

 

GUARDA LE ATTIVITÀ PROPOSTE PER il 2019_20:

Clicca sui titoli qui sotto o scorri verso il basso per vedere i dettagli

TARIFFE

Programmi
disponibili
Nr. attività Animazioni
previste
bassa stagione:
fino al 06/03/20
alta stagione:
fino al 05/06/20
RIDOTTO
10.30-12.30 oppure
13.30-15.30Durata 2 ore
2 A scelta tra:
Afrospettacolo
Atelier arte
Gioco di ruolo o
Tablet lab o
Storytelling o
Escaspe room
€ 9.00 € 11.00
BREVE
10.30-14.30Durata 3 ore
3 A scelta tra:
Afrospettacolo
Atelier arte
Gioco di ruolo o
Tablet lab o
Storytelling o
Escape room
€ 10.50 € 12.50
STANDARD
10.00-15.00Durata
3 ore e mezza
4 Rito di ospitalità +
3 a scelta tra:
Afrospettacolo
Atelier arte
Gioco di ruolo o
Storytelling o
Tablet lab o
Escape room
€ 11.50 € 13.50
COMPLETO
10.00-16.00Durata
4 ore e mezza
4 Rito di ospitalità +
3 a scelta tra:
Afrospettacolo
Atelier arte da 90'
Gioco di ruolo o
Storytelling o
Escape room o
Tablet lab da 90'
€ 13.00   € 12.00* € 15.00  € 14.00*

PROMOZIONI 2019_20

SCUOLE SECONDARIE 1°
*
 Prezzo speciale in caso di percorso COMPLETO

STAR BENE A SCUOLA

Destinatari: Classi 1°
Discipline: Italiano - Cittadinanza e Costituzione - Arte - Musica

Per vivere bene in un gruppo la fiducia reciproca ed il rispetto di regole condivise sono tra gli ingredienti essenziali, mancanti però all'avvio di un nuovo ciclo di studi.
Particolarmente indicato per gli studenti delle classi prime, il percorso mira a rafforzare le regole e gli stili di apprendimento e comportamento attraverso la cooperazione, l’empatia, l’intelligenza emotiva ed il rispetto dell’autorità.
La comunità multiculturale, una realtà sempre più diffusa in Italia

La comunità multiculturale, una realtà sempre più diffusa in Italia

Attività con i ragazzi

GIOCO DI RUOLO, per vivere in prima persona, a piccoli gruppi, alcune tappe dei riti di iniziazione all’età adulta ancora oggi presenti nei villaggi;
AFROCCHIALI, per creare oggetti di design personalizzando montature esistenti o costruendone di nuovi attraverso materiali di scarto e semplici componenti elettronici per arricchirli di luci e di colori;
OPPURE
MULTI ATELIER ARTE lavorando individualmente o a terne secondo le scelte dei docenti, per illustrare sentimenti ed emozioni provate con diverse tecniche pittoriche e diversi materiali naturali, dall’hennè al thè, dal carcadè alla curcuma;
AFROSPETTACOLO, vivendo in prima persona la cerimonia di intronizzazione di un nuovo capo villaggio attraverso la conduzione di Mani Kongo, mediatore culturale congolese
RITO DI OSPITALITÀ per iniziare la giornata al museo con saluti africani di benvenuto e per ricevere il tè come segno concreto di accoglienza
Solo per chi sceglie il Percorso standard o completo

Obiettivi didattici per docenti

- Riflettere su altre realtà culturali e sociali, con particolare riferimento al processo di integrazione fra popoli e culture diverse;
- Rielaborare immagini in modo creativo;
- Eseguire in modo espressivo, collettivamente e individualmente, brani vocali e strumentali di diversi generi e stili

Obiettivi educativi

- Educare gli alunni all’autocontrollo ed al senso di responsabilità
- Rispettare le consegne assegnate
- Rispettare sé e gli altri
- Collaborare in modo costruttivo al lavoro della classe

MASCHI E FEMMINE

Destinatari: Classi 1°-2°
Discipline: Italiano - Cittadinanza e Costituzione - Arte - Motoria - Musica

In famiglia ed a scuola, quali qualità ci si aspetta da una femmina? E da un maschio?
Quando una ragazza diventa donna, un ragazzo entra nel mondo degli adulti, quale vita lo aspetta?
È proprio vero che in Italia, In Europa, maschi e femmine sono educati allo stesso modo? Che in famiglia ed a scuola le aspettative sono indifferenziate?
E nei villaggi africani, maschi e femmine crescono allo stesso modo?
Il percorso prova a tracciare alcune linee di esplorazione e di confronto attraverso:

Attività con i ragazzi

TABLET LAB in sala arte per scoprire differenze ed analogie tra Europa Mediterranea e Africa sub sahariana nell'attribuzione di qualità, comportamenti attesi e doveri tra i due generi
OPPURE
GIOCO DI RUOLO per comprendere lo stretto legame tra le opere della sala arte e la vita quotidiana;
AFROCCHIALI, per creare oggetti di design personalizzando montature esistenti o costruendone di nuovi attraverso materiali di scarto e semplici componenti elettronici per arricchirli di luci e di colori;
OPPURE
MULTI ATELIER ARTE lavorando individualmente o a terne secondo le scelte dei docenti, per illustrare le qualità maschili e femminili più apprezzate con diverse tecniche pittoriche e diversi materiali naturali, dall’hennè al thè, dal carcadè alla curcuma;
AFROSPETTACOLO per inscenare momenti di festa tra percussionisti maschili e danzatrici femminili
RITO DI OSPITALITÀ per iniziare la giornata al museo con saluti africani di benvenuto e per ricevere il tè come segno concreto di accoglienza
Solo per chi sceglie il Percorso standard o completo

Obiettivi didattici per docenti

- Leggere, comprendere e ricercare dati all'interno di un testo multimediale
- Scrivere testi di forma diversa adeguandoli a situazioni, argomento, scopo, destinatario e selezionando il registro più adeguato - Leggere ed interpretare criticamente un’opera d’arte
- Riconoscere nella Religione un’esperienza profondamente umana
- Valutare gli effetti di azioni dell'uomo su sistemi territoriali
- Produrre elaborati originali utilizzando le regole della rappresentazione visiva
- Eseguire in modo espressivo, collettivamente e individualmente, brani vocali e strumentali di diversi generi e stili
- Riflettere su altre realtà culturali e sociali, con particolare riferimento al processo di integrazione fra popoli e culture diverse

Obiettivi educativi

- Rispettare sé e gli altri
- Essere responsabili e disponibili ad aiutare gli altri

MAKER FAIRE AFRICA

Destinatari: Classi 1° - 2°
Discipline: Italiano - Scienze - Arte - Musica

Come può ognuno di noi affrontare i drammatici cambiamenti climatici in atto?
Usare prodotti naturali, limitare i contenitori, ridare nuova vita agli oggetti usati sono risposte che nel mondo africano, attraverso la potente combinazione di arte e tecnica sono la quotidianità.
Nascono così, ad esempio, le piroghe in bottiglie di plastica del Camerun, gli stravaganti occhiali artistici del kenyano Cyrus Kabiru, i favolosi pittogrammi dei popoli della valle del fiume Omo in Etiopia.
In questo percorso ogni partecipante proverà a mettersi nei panni di questi ed altri moderni artisti ed artigiani ecologisti.
Le piroghe in bottiglie di plastica del Camerun, un oggetto da costruire nel role play

Le piroghe in bottiglie di plastica del Camerun, un oggetto da costruire nel role play

Attività con i ragazzi

GIOCO DI RUOLO per mettersi alla prova in prima persona nella produzione artistica di oggetti riutilizzando in modo creativo materiali naturali e rifiuti di vario genere;
AFROCCHIALI, per creare oggetti di design personalizzando montature esistenti o costruendone di nuovi attraverso materiali di scarto e semplici componenti elettronici per arricchirli di luci e di colori;
OPPURE
MULTI ATELIER ARTE lavorando individualmente o a terne secondo le scelte dei docenti, raccontare con figure umane e paesaggi le ricchezze di un continente, attraverso diverse tecniche pittoriche e diversi materiali naturali, dall’hennè al thè, dal carcadè alla curcuma;
AFROSPETTACOLOper scoprire l’influenza degli strumenti musicali e delle danze popolari africane sulla musica e sulla danza moderna;
RITO DI OSPITALITÀ per iniziare la giornata al museo con saluti africani di benvenuto e per ricevere il tè come segno concreto di accoglienza
Solo per chi sceglie il Percorso standard o completo

Obiettivi didattici per docenti

- Leggere, comprendere e ricercare dati all'interno di un testo multimediale;
- Scrivere testi di forma diversa adeguandoli a situazioni, argomento, scopo, destinatario e selezionando il registro più adeguato;
- Leggere ed interpretare criticamente un’opera d’arte;
- Riflettere su altre realtà culturali e sociali, con particolare riferimento al processo di integrazione fra popoli e culture diverse;
- Produrre elaborati originali utilizzando le regole della rappresentazione visiva;
- Utilizzare con consapevolezza il linguaggio corporeo-motorio;
- Eseguire in modo espressivo, collettivamente e individualmente, brani vocali e strumentali di diversi generi e stili

Obiettivi educativi

- Educare gli alunni all’autocontrollo ed al senso di responsabilità
- Rispettare le consegne assegnate
- Rispettare sé e gli altri

PROFESSIONE REPORTER

Destinatari: Classi 1° - 2° - 3°
Discipline: Italiano - Arte - Religione - Geografia - Musica / Cittadinanza e Costituzione

I ragazzi diventeranno “viaggiatori di cronaca” e inviati in missioni speciali in Africa, incaricati di raccogliere informazioni sull'arte o sulla vita quotidiana nei villaggi e in città.
L’attività concorre a sviluppare lo spirito critico-interpretativo nei confronti dei fatti che li circondano, stimolando la capacità di produrre consapevolmente ed intenzionalmente ‘messaggi’, frutto della riflessione e della creatività collettiva.

Attività con i ragazzi

ESCAPE ROOM, in sala arte e nel villaggio, per scoprire l'arte di diversi popoli attraverso enigmi e prove pratiche da superare a squadre;
OPPURE
STORYTELLING, per indagare sul lavoro delle donne e dei bambini in città ed in villaggio, Maker-faire africano, sulla scuola, i gesti, la moda e tante altre tematiche;
AFROCCHIALI, per creare oggetti di design personalizzando montature esistenti o costruendone di nuovi attraverso materiali di scarto e semplici componenti elettronici per arricchirli di luci e di colori;
OPPURE
MULTI ATELIER ARTE lavorando individualmente o a terne secondo le scelte dei docenti, per illustrare sentimenti ed emozioni provate con diverse tecniche pittoriche e diversi materiali naturali, dall’hennè al thè, dal carcadè alla curcuma;
AFROSPETTACOLOinterattivo per suonare in un'orchestra con strumenti musicali fabbricati con materiali di recupero
RITO DI OSPITALITÀ per iniziare la giornata al museo con saluti africani di benvenuto e per ricevere il tè come segno concreto di accoglienza
Solo per chi sceglie il Percorso standard o completo

Obiettivi didattici per docenti

- Riflettere su altre realtà culturali e sociali, con particolare riferimento al processo di integrazione fra popoli e culture diverse;
- Leggere, comprendere e ricercare dati all'interno di un testo
- Eseguire in modo espressivo, collettivamente e individualmente, brani vocali e strumentali di diversi generi e stili

Obiettivi educativi

- Educare gli alunni all’autocontrollo ed al senso di responsabilità
- Rispettare le consegne assegnate
- Rispettare sé e gli altri
- Collaborare in modo costruttivo al lavoro della classe

CONTRO I PREGIUDIZI

Destinatari: Classi 2°- 3°
Discipline: Italiano - Geografia - Storia - Inglese - Arte - Musica

Quali sono le dimensioni della diversità che possono portare alla stereotipia ed al pregiudizio?
Se è pur vero che stereotipi e pregiudizi agiscono sulla nostra necessità di rapida elaborazione delle informazioni provenienti dal mondo esterno, d’altro canto la collocazione di persone, fatti e prodotti in categorie predefinite produce il rischio di creare barriere mentali e fisiche difficilmente abbattibili.
Solo la consapevolezza che tutti i giorni si incontrano persone, non culture o tipi umani può favorire lo sviluppo di una società multiculturale

Attività con i ragazzi

GIOCO DI RUOLO, per scoprire alcune delle bellezze sconosciute di un continente, dai proverbi ai tessuti, dalle case decorate con simboli ai riti di iniziazione;
AFROCCHIALI, per creare oggetti di design personalizzando montature esistenti o costruendone di nuovi attraverso materiali di scarto e semplici componenti elettronici per arricchirli di luci e di colori;
OPPURE
MULTIATELIER ARTE a terne nel laboratorio per far emergere i pregiudizi nei confronti di persone provenienti dall’Africa a sud del Sahara;

AFROSPETTACOLO, per scoprire l’influenza degli strumenti musicali e delle danze popolari africane sulla musica e sulla danza moderna, dal tamburo alle percussioni, dai canti degli schiavi neri al blues, dal ballo all’hip hop ed alla break dance
RITO DI OSPITALITÀ per iniziare la giornata al museo con saluti africani di benvenuto e per ricevere il tè come segno concreto di accoglienza
Solo per chi sceglie il Percorso standard o completo

Obiettivi didattici per docenti

- Acquisire strategie atte a decodificare messaggi scritti di vario tipo in lingua straniera e ad organizzare ed utilizzare le informazioni;
- Riconoscere i codici visivi e le regole compositive presenti nelle opere d’arte e nelle immagini;
- Produrre elaborati originali utilizzando le regole della rappresentazione visiva;
- Eseguire in modo espressivo, da soli o in gruppo, brani vocali e strumentali di diversi generi e stili

Obiettivi educativi

- Essere responsabili e disponibili ad aiutare gli altri
- Collaborare in modo costruttivo al lavoro della classe

PATRIMONI AFRICANI

Destinatari: Classi 3°
Discipline: Italiano - Inglese - Arte - Musica

“Hic sunt leones” , recitavano le antiche carte geografiche nell'illustrare il continente africano, con territori e popolazioni scoperti e conosciuti solo a partire dalla metà dell’Ottocento.
Ma siamo proprio sicuri che il flusso delle idee e dei prodotti sia solo stato da Nord a Sud? Che in Europa, in occidente, arrivino solo persone e non manufatti, pensieri e mode?
Il percorso, particolarmente rivolto agli alunni delle classi terze, prova a sfatare questo pregiudizio e mostrare alcuni doni dell’Africa all'umanità con:

Attività con i ragazzi

TABLET LAB in sala arte per riconoscere il contributo dell’art nègre alle avanguardie artistiche del Novecento europeo;
OPPURE
ESCAPE ROOM in sala arte e nel villaggio, per scoprire l'arte di diversi popoli attraverso enigmi e prove pratiche da superare a squadre
AFROCCHIALI, per creare oggetti di design personalizzando montature esistenti o costruendone di nuovi attraverso materiali di scarto e semplici componenti elettronici per arricchirli di luci e di colori;
OPPURE
MULTI ATELIER ARTE lavorando individualmente o a terne secondo le scelte dei docenti, per rappresentare opere africane in stile cubista o le ricchezze di un continente con diverse tecniche pittoriche e diversi materiali naturali, dall’hennè al thè, dal carcadè alla curcuma;
AFROSPETTACOLO per scoprire l’influenza degli strumenti musicali e delle danze popolari africane sulla musica e sulla danza moderna, dal tamburo alle percussioni, dai canti degli schiavi neri al blues, dal ballo all’hip hop ed alla break dance
RITO DI OSPITALITÀ per iniziare la giornata al museo con saluti africani di benvenuto e per ricevere il tè come segno concreto di accoglienza
Solo per chi sceglie il Percorso standard o completo

Obiettivi didattici per docenti

- Leggere, comprendere e ricercare dati all'interno di un testo multimediale;
- Acquisire strategie atte a decodificare messaggi scritti di vario tipo in lingua straniera e ad organizzare ed utilizzare le informazioni;
- Riconoscere i codici visivi e le regole compositive presenti nelle opere d’arte e nelle immagini;
- Produrre elaborati originali utilizzando le regole della rappresentazione visiva;
- Eseguire in modo espressivo, da soli o in gruppo, brani vocali e strumentali di diversi generi e stili

Obiettivi educativi

- Essere responsabili e disponibili ad aiutare gli altri
- Collaborare in modo costruttivo al lavoro della classe

IL MUSEO VA A SCUOLA!

Laboratori a scuola … perché?

Per soddisfare le crescenti domande di insegnanti di preparare o di dare in seguito alla visita al museo e per permettere ad un numero sempre maggiore di docenti ed alunni di conoscerci proponiamo, a partire dall’anno scolastico 2015/16 percorsi didattico-laboratoriali direttamente presso gli Istituti scolastici.

E’ vero, al museo è tutta un’altra cosa, ma la realizzazione di itinerari specifici che permettano di integrare ed approfondire il programma educativo degli insegnanti può diventare una nuova opportunità per le classi impossibilitate a spostarsi.

Due sono gli ambiti disciplinari proposti:

  • Musicale, narrativo, corporeo gestito da “Cap Ewondo”, alias Stephane Ngono, musicista, cantante, mediatore culturale camerunese; per info ngono@hotmail.it
  • Artistico, pittorico, scultoreo condotto da operatrici del museo; per info info@museoafricano.it

Per scaricare le proposte clicca sulle immagini o sul titolo

MASCHERE - SECONDARIA 1°

MASCHERE - SECONDARIA 1°

Costruzione di una maschera tridimensionale in creta decorata con perline e cauri
PIGMENTI - SECONDARIA 1°

PIGMENTI - SECONDARIA 1°

Teoria e tecnica dei colori e dei leganti naturali
AFFRESCO - SECONDARIA 1°

AFFRESCO - SECONDARIA 1°

Analisi di reperti e produzione di un affresco su supporto mobile
RESTAURO - SECONDARIA 1°

RESTAURO - SECONDARIA 1°

Conservazione e restauro dei dipinti ad olio su tela
TORNA SU