SCUOLE PRIMARIE

La visita d’istruzione al Museo Africano può costituire parte integrante di:

  • progetti di Educazione alla Convivenza Civile previsti nei POF
  • unità di apprendimento di storia, geografia, cittadinanza e costituzione, arte , musica, IRC con attività personalizzate, definite di comune accordo tra docenti e staff educativo del museo

I mediatori museali che accolgono gli studenti al Museo avranno cura di adattare i contenuti e le modalità espositive alle esigenze dei diversi gruppi, attraverso un approccio informale, interattivo e coinvolgente, per rendere la visita al Museo un’esperienza divertente e stimolante.

GUARDA I PERCORSI PROPOSTI PER il 2019_20:

Clicca sui titoli qui sotto o scorri verso il basso per vedere i dettagli

 

TARIFFE

Programmi
Disponibili
Nr. attività Animazioni
Previste
bassa stagione:
fino al 06/03/20
alta stagione:
fino al 05/06/20
BREVE
10.30-14.30

Durata 3 ore

3 A scelta tra:
Afrospettacolo
Atelier arte
Gioco di ruolo o
Enigmi d'arte o
Storytelling
€ 10.50 € 12.50
STANDARD
10.00-15.00

Durata
3 ore e mezza

4 Rito di ospitalità +
3 a scelta tra:
Afrospettacolo
Atelier arte
Gioco di ruolo o
Enigmi d'arte o
Storytelling
€ 11.50 € 13.50
COMPLETO
10.00-16.00

Durata
4 ore e mezza

4 Rito di ospitalità +
3 a scelta tra:
Afrospettacolo
Atelier arte da 90'
Gioco di ruolo o
Enigmi d'arte o
Storytelling da 90'
€ 13.00   € 12.00* € 15.00  € 14.00*

PROMOZIONI 2019/20


CLASSI 4° e 5°
*
 Prezzo speciale in caso di Percorso COMPLETO

DIVENTARE GRANDI

Destinatari: Classi 5°
Discipline: Italiano - Cittadinanza e Costituzione - Arte - Musica

Con l’ingresso nella preadolescenza molti studenti cominciano a crescere nel corpo e negli atteggiamenti, inizia una fase turbolenta dove le emozioni prendono il sopravvento e spesso non sono controllabili. Il percorso si propone di far emergere tutto ciò mettendo al centro delle attività i riti di iniziazione africani

Rito di passaggio tra i Vhavenda nello Zimbabwe del Sud

Rito di passaggio tra i Vhavenda nello Zimbabwe del Sud

Attività con i ragazzi

GIOCO DI RUOLO tra proverbi, fabbricazione di amuleti personali, danze con maschere e cerimonia di ingresso nel mondo adulto attraverso segni ed auguri personali compiuti dai docenti
MULTIATELIER ARTE per illustrare sentimenti ed emozioni provate con diverse tecniche pittoriche e diversi materiali naturali, dall’hennè al thè, dal carcadè alla curcuma;
AFROSPETTACOLO vivendo in prima persona la cerimonia di intronizzazione di un nuovo capo villaggio
RITO DI OSPITALITÀ per iniziare la giornata al museo con saluti africani di benvenuto e per ricevere il tè come segno concreto di accoglienza
Solo per chi sceglie il Percorso STANDARD o COMPLETO

Obiettivi didattici per docenti

- Ascoltare e leggere testi di vario tipo, cogliendone il significato globale
- Assumere responsabilmente atteggiamenti, ruoli e comportamenti di partecipazione attiva e comunitaria
- Esprimere e manifestare riflessioni sui valori della convivenza, della democrazia e della cittadinanza
- Rielaborare e modificare immagini in modo creativo, attraverso tecniche, materiali e strumenti diversi
- Eseguire in modo espressivo, da soli o in gruppo, brani vocali e strumentali di diversi generi e stili
- Acquisire la capacità di relazionarsi con gli altri nelle varie esperienze ludiche e non

INVIATO SPECIALE

Destinatari: Classi 5°
Discipline: Italiano - Arte - Religione - Geografia - Musica / Cittadinanza e Costituzione

I ragazzi diventeranno “viaggiatori di cronaca” e inviati in missioni speciali in Africa, incaricati di raccogliere informazioni, inizialmente attraverso la ricerca, il confronto e l’analisi dei diversi ‘indizi’ a disposizione, successivamente di presentare la notizia ai loro compagni sotto forma di articolo di un blog.
L’attività concorre a sviluppare lo spirito critico-interpretativo nei confronti dei fatti che li circondano, stimolando la capacità di produrre consapevolmente ed intenzionalmente ‘messaggi’, frutto della riflessione e della creatività collettiva.

Ragazzi alle prese con un reportage giornalistico

Ragazzi alle prese con un reportage giornalistico

Attività con i ragazzi

STORYTELLING per indagare sul lavoro delle donne e dei bambini in città ed in villaggio, Maker-faire africano, sulla scuola, i gesti, la moda e tante altre tematiche;
MULTI ATELIER ARTE lavorando individualmente o a terne secondo le scelte dei docenti, raccontare con figure umane e paesaggi le ricchezze di un continente, attraverso diverse tecniche pittoriche e diversi materiali naturali, dall’hennè al thè, dal carcadè alla curcuma;
AFROSPETTACOLOper scoprire l’influenza degli strumenti musicali e delle danze popolari africane sulla musica e sulla danza moderna;
RITO DI OSPITALITÀ per iniziare la giornata al museo con saluti africani di benvenuto e per ricevere il tè come segno concreto di accoglienza
Solo per chi sceglie il Percorso STANDARD o COMPLETO

Obiettivi didattici per docenti

- Ascoltare e leggere testi di vario tipo, cogliendone il significato globale
- Assumere responsabilmente atteggiamenti, ruoli e comportamenti di partecipazione attiva e comunitaria
- Esprimere e manifestare riflessioni sui valori della convivenza, della democrazia e della cittadinanza
- Rielaborare e modificare immagini in modo creativo, attraverso tecniche, materiali e strumenti diversi
- Eseguire in modo espressivo, da soli o in gruppo, brani vocali e strumentali di diversi generi e stili
- Acquisire la capacità di relazionarsi con gli altri nelle varie esperienze ludiche e non

PICCOLI ARTIGIANI

Destinatari: Classi 4° e 5°
Discipline: Italiano - Scienze - Arte - Musica - Motoria

Come può ognuno di noi affrontare i drammatici cambiamenti climatici in atto?
Usare prodotti naturali, limitare i contenitori, ridare nuova vita agli oggetti usati sono risposte che nel mondo africano, attraverso la potente combinazione di arte e tecnica sono la quotidianità.
Nascono così, ad esempio, le piroghe in bottiglie di plastica del Camerun, gli stravaganti occhiali artistici del kenyano Cyrus Kabiru, i favolosi pittogrammi dei popoli della valle del fiume Omo in Etiopia. In questo percorso ogni partecipante proverà a mettersi nei panni di questi ed altri moderni artisti ed artigiani ecologisti.

I sorprendenti occhiali artistici del kenyano Cyrus Kabiru

I sorprendenti occhiali artistici del kenyano Cyrus Kabiru

Attività con i ragazzi

GIOCO DI RUOLO per mettersi alla prova in prima persona nella produzione artistica di oggetti riutilizzando in modo creativo materiali naturali e rifiuti di vario genere

AFROCCHIALI per creare oggetti di design costruendone di nuovi attraverso materiali di scarto e semplici componenti elettronici per arricchirli di luci e di colori;;
AFROSPETTACOLO interattivo per suonare in un'orchestra con strumenti musicali fabbricati con materiali di recupero
RITO DI OSPITALITÀ per iniziare la giornata al museo con saluti africani di benvenuto e per ricevere il tè come segno concreto di accoglienza
Solo per chi sceglie il Percorso STANDARD o COMPLETO

Obiettivi didattici per docenti

- Rielaborare e modificare oggetti in modo creativo, attraverso materiali e strumenti diversi
- Eseguire in modo espressivo in gruppo brani strumentali di diversi generi e stili
- Assumere responsabilmente atteggiamenti, ruoli e comportamenti di partecipazione attiva e comunitaria
- Acquisire la capacità di relazionarsi con gli altri nelle varie esperienze ludiche e non
- Esprimere e manifestare riflessioni sui valori della convivenza, della democrazia e della cittadinanza

AFRICA MISSIONE AVVENTURA

Destinatari: Classi 4° e 5°
Discipline: Italiano - Religione - Arte - Musica - Motoria

A cosa serve una statua africana, perché è stata creata?
Ed una danza, un dipinto, sono eseguiti solo per bellezza o anche per altri scopi?
Le regole di composizione delle figure umane sono le stesse di quelle occidentali oppure cambiano?
Gli artisti contemporanei africani quali materiali e tecniche di produzione utilizzano nei loro dipinti?
In quale ambiente naturale e sociale si produce un canto, un ritmo, una danza tribale?
Il percorso prova a illuminare i contesti da cui scaturiscono diversi prodotti della cultura materiale e immateriale

Enigmi d'arte, nella sala delle opere e nel villaggio

Enigmi d'arte, nella sala delle opere e nel villaggio

Attività con i ragazzi

ENIGMI D'ARTE nelle due sale del museo, per scoprire l'arte di diversi popoli attraverso enigmi e prove pratiche da superare a squadre
MULTIATELIER ARTE per illustrare figure umane con diverse tecniche pittoriche e diversi materiali naturali, dall’hennè al thè, dal carcadè alla curcuma;
AFROSPETTACOLO interattivo per comprendere origine e funzioni delle danze tradizionali congolesi
RITO DI OSPITALITÀ per iniziare la giornata al museo con saluti africani di benvenuto e per ricevere il tè come segno concreto di accoglienza
Solo per chi sceglie il Percorso STANDARD o COMPLETO

Obiettivi didattici per docenti

- Scoprire informazioni in testi di vario genere, applicando semplici tecniche di supporto alla comprensione
- Individuare le molteplici funzioni che l’immagine svolge, da un punto di vista sia informativo, sia emotivo
- Rielaborare e modificare immagini in modo creativo
- Conoscere gli elementi fondamentali delle religioni non cristiane
- Eseguire in modo espressivo, da soli o in gruppo, brani vocali e strumentali di diversi generi e stili
- Acquisire la capacità di relazionarsi con gli altri nelle varie esperienze ludiche e non

I DIRITTI DEI BAMBINI

Destinatari: Classi 3° - 4° - 5°
Discipline: Geografia - Cittadinanza e Costituzione - Arte - Musica

Cosa significa “Diritto al sostentamento” a sud del Sahara?
Come si declina il diritto all'educazione in uno sperduto villaggio di savana?
E il diritto a non svolgere lavori pericolosi? Il diritto alla propria espressione individuale, creatività artistica?
Il percorso prova a rispondere a queste domande facendo vivere agli studenti la realtà di loro coetanei che vivono nei villaggi o nelle baraccopoli

Classe di una scuola primaria a Beira, Mozambico

Classe di una scuola primaria a Beira, Mozambico

Attività con i ragazzi

GIOCO DI RUOLO in movimento tra riti di iniziazione, saperi tradizionali e lavori manuali
MULTIATELIER ARTE per dipingere scene di vita quotidiana nei villaggi  con diverse tecniche pittoriche e diversi materiali naturali, dall’hennè al thè, dal carcadè alla curcuma;
AFROSPETTACOLO tra canti e danze tradizionali
RITO DI OSPITALITÀ per iniziare la giornata al museo con saluti africani di benvenuto e per ricevere il tè come segno concreto di accoglienza
Solo per chi sceglie il Percorso STANDARD o COMPLETO

Obiettivi didattici per docenti

- Esprimere e manifestare riflessioni sui valori della convivenza, della democrazia e della cittadinanza
- Acquisire la capacita di relazionarsi con gli altri nelle varie esperienze ludiche e non, nel pieno rispetto di sé e degli altri
- Rielaborare e modificare immagini in modo creativo, attraverso tecniche, materiali e strumenti diversi
- Eseguire in modo espressivo, da soli o in gruppo, brani vocali e strumentali di diversi generi e stili

COOPERARE TRA DIRE E FARE

Destinatari: Classi 3° - 4°
Discipline: Cittadinanza e Costituzione - Arte - Musica

La vita scolastica è regolata da norme e da un’organizzazione sociale sorprendentemente simile ai villaggi africani.
Il percorso mira a rafforzare le regole e gli stili di apprendimento e comportamento

Ubuntu, la via africana alla solidarietà

Ubuntu, la via africana alla solidarietà

Attività con i ragazzi

GIOCO DI RUOLO, dove saranno messi a confronto con la comprensione di proverbi africani e la soluzione di problemi pratici
MULTIATELIER ARTE per dipingere scene di vita quotidiana nei villaggi  con diverse tecniche pittoriche e diversi materiali naturali, dall’hennè al thè, dal carcadè alla curcuma;
AFROSPETTACOLO per imparare i canti scolastici di incoraggiamento e di aiuto vicendevole dei bambini congolesi e per conoscere le loro fatiche quotidiane
RITO DI OSPITALITÀ per iniziare la giornata al museo con saluti africani di benvenuto e per ricevere il tè come segno concreto di accoglienza
Solo per chi sceglie il Percorso STANDARD o COMPLETO

Obiettivi didattici per docenti

- Individuare le molteplici funzioni che l’immagine svolge, da un punto di vista sia informativo, sia emotivo
- Assumere responsabilmente atteggiamenti, ruoli e comportamenti di partecipazione attiva e comunitaria
- Esprimere e manifestare riflessioni sui valori della convivenza, della democrazia e della cittadinanza
- Rielaborare e modificare immagini in modo creativo, attraverso tecniche, materiali e strumenti diversi
- Eseguire in modo espressivo, da soli o in gruppo, brani vocali e strumentali di diversi generi e stili

Obiettivi educativi

- Suscitare e soddisfare curiosità
- Proteggere e promuovere il benessere proprio e del proprio ambiente, evitando comportamenti rischiosi o negligenti
- Saper assumere un ruolo attivo per determinare cambiamenti positivi

TUTTI AL LAVORO!

Destinatari: Classi 1° - 2°
Discipline: Geografia - Motoria - Arte - Musica

“Anche se sei piccolo, devi fare la tua parte!”
Ancor prima di andare a scuola molti bambini africani accompagnano la mamma nei lavori di ogni giorno in villaggio, si arrangiano come possono a guadagnare un boccone di pane nelle baraccopoli.
Il percorso si propone di far vivere queste realtà ai partecipanti attraverso:

Trasporto dell'acqua in una zona rurale del Ghana

Trasporto dell'acqua in una zona rurale del Ghana

Attività con i ragazzi

GIOCO DI RUOLO per vivere la giornata dei bambini dei villaggi, tra aiuti alla mamma, giochi e passatempi
ATELIER ARTE per dipingere gli animali della savana  con diversi materiali naturali, dal tè al caffè, dal carcadè alla curcuma;
AFROSPETTACOLO per imparare i canti e le danze di Okelo nei giorni di festa guidati dal capo Mani Kongo
RITO DI OSPITALITÀ per iniziare la giornata al museo con saluti africani di benvenuto e per ricevere il tè come segno concreto di accoglienza
Solo per chi sceglie il Percorso STANDARD o COMPLETO

Obiettivi didattici per docenti

- Acquisire la capacita di relazionarsi con gli altri nelle varie esperienze ludiche e non, nel pieno rispetto di sé e degli altri
- Conoscere e collocare nello spazio e nel tempo fatti ed elementi relativi all'ambiente di vita, al paesaggio naturale e antropico
- Rielaborare e modificare immagini in modo creativo, attraverso tecniche, materiali e strumenti diversi
- Produrre con il corpo suoni di diverso timbro
- Eseguire movimenti corporei legati ad uno schema coreografico

Obiettivi educativi

- Avere fiducia in sé, autostima, sicurezza
- Conoscere sé stessi e conoscersi rispetto agli altri

VITA DI OKELO

Destinatari: Classi 1° - 2°
Discipline: Geografia - Motoria - Arte - Musica

“Benvenuti nel mondo di Okelo!” Attraverso il racconto irreale ma credibile dell’incontro tra gli animatori del museo ed un bambino di una famiglia del Kenya gli alunni scoprono il mondo dei villaggi africani.
Immersi in ambienti colmi di stimoli visivi, tattili e sonori i bambini saranno messi di fronte alle diversità che allargano le menti ed aprono i cuori

Una delle attività previste nel gioco di ruolo

Una delle attività previste nel gioco di ruolo

Attività con i ragazzi

GIOCO DI RUOLO per vivere la giornata dei bambini dei villaggi, tra aiuti alla mamma, giochi e passatempi
ATELIER ARTE per dipingere gli animali della savana  con diversi materiali naturali, dal tè al caffè, dal carcadè alla curcuma;
AFROSPETTACOLO per imparare i canti e le danze di Okelo nei giorni di festa guidati dal capo Mani Kongo
RITO DI OSPITALITÀ per iniziare la giornata al museo con saluti africani di benvenuto e per ricevere il tè come segno concreto di accoglienza
Solo per chi sceglie il Percorso STANDARD o COMPLETO

Obiettivi didattici per docenti

- Acquisire la capacita di relazionarsi con gli altri nelle varie esperienze ludiche e non, nel pieno rispetto di sé e degli altri
- Conoscere e collocare nello spazio e nel tempo fatti ed elementi relativi all'ambiente di vita, al paesaggio naturale e antropico
- Rielaborare e modificare immagini in modo creativo, attraverso tecniche, materiali e strumenti diversi
- Produrre con il corpo suoni di diverso timbro
- Eseguire movimenti corporei legati ad uno schema coreografico

Obiettivi educativi

- Avere fiducia in sé, autostima, sicurezza
- Conoscere sé stessi e conoscersi rispetto agli altri

IL MUSEO VA A SCUOLA!

Laboratori a scuola … perché?

Per soddisfare le crescenti domande di insegnanti di preparare o di dare in seguito alla visita al museo e per permettere ad un numero sempre maggiore di docenti ed alunni di conoscerci proponiamo, a partire dall’anno scolastico 2015/16 percorsi didattico-laboratoriali direttamente presso gli Istituti scolastici.

E’ vero, al museo è tutta un’altra cosa, ma la realizzazione di itinerari specifici che permettano di integrare ed approfondire il programma educativo degli insegnanti può diventare una nuova opportunità per le classi impossibilitate a spostarsi.

Due sono gli ambiti disciplinari proposti:

  • Musicale, narrativo, corporeo gestito da “Cap Ewondo”, alias Stephane Ngono, musicista, cantante, mediatore culturale camerunese; per info ngono@hotmail.it
  • Artistico, pittorico, scultoreo condotto da operatrici del museo; per info info@museoafricano.it

Per scaricare le proposte clicca sulle immagini o sul titolo

DOGON - SCUOLA PRIMARIA

DOGON - SCUOLA PRIMARIA

Realizzazione di un villaggio in miniatura con argilla
MASCHERE - SCUOLA PRIMARIA

MASCHERE - SCUOLA PRIMARIA

Costruzione di una maschera in bassorilievo in creta decorata con perline e cauri
MASCHERE 3D - SCUOLA PRIMARIA

MASCHERE 3D - SCUOLA PRIMARIA

Costruzione di una maschera tridimensionale in creta decorata con perline e cauri
PIGMENTI - SCUOLA PRIMARIA

PIGMENTI - SCUOLA PRIMARIA

Teoria e tecnica dei colori e dei leganti naturali
TORNA SU